Digital PR o Ufficio stampa? Due metodi a confronto
14 Ottobre 2019

Inbound marketing, 5 principi fondamentali

Inbound marketing, strategia chiave

Quando si parla di strategie di marketing, ci si imbatte spesso nell’Inbound marketing in opposizione alle strategie di Outbound marketing. Di cosa si tratta esattamente?

L’inbound marketing è una strategia chiave per trasformare i visitatori di un sito in potenziali clienti, dando valore al proprio business e costruendo relazioni durature con i propri clienti. A differenza del marketing tradizionale, detto anche interrupting marketing, volto a trovare sempre più clienti – anche quando questi non vogliono essere trovati – le strategie di Inbound marketing si basano su un approccio focalizzato a pubblicare contenuti utili, originali e di rilievo.

Il 94% dei consumatori è spinto a interrompere la comunicazione con un’azienda a causa di promozioni e messaggi irrilevanti o invasivi: è evidente come sia necessario adottare un approccio più human e customer-centered tramite contenuti capaci di creare valore aggiunto per il consumatore.

Questo è possibile grazie alle strategie di Inbound Marketing, basate su cinque principi fondamentali.

Coerenza e standardizzazione delle informazioni

Capita molto spesso che i clienti trovino sul web informazioni incoerenti e confuse. La coerenza informativa, invece, è un elemento fondamentale per trasmettere affidabilità e instaurare un rapporto solido e a lungo e termine con gli utenti.

Informazioni credibili sono la chiave per costruire consumatori fedeli e fiduciosi nei confronti di un brand: i servizi proposti, il posizionamento del brand, la value proposition devono essere chiari ed univoci. Questo è un punto di partenza imprescindibile per poter, ad esempio, promuovere un sito web, far crescere il traffico organico o espandere il database dell’azienda – non solo in termini di clienti, ma anche di tutte le persone che provano interesse per un brand e i suoi contenuti.

L’importanza del contesto

Ciascun messaggio necessita di canali e tempistiche ad hoc: bisogna trovare il contesto giusto perché il contenuto in questione abbia l’effetto desiderato. Per evitare errori di tempismo, occorre capire quali spazi – sia digital che non – frequenta e che linguaggio parla la nostra buyer persona.

 Il concetto di buyer persona è un elemento chiave di ogni strategia di marketing efficace: si tratta della rappresentazione di una tipologia di utente utile a definire un particolare gruppo di potenziali clienti accomunati da caratteristiche simili in termini di interessi, background culturale, convinzioni e così via. Grazie ad una conoscenza approfondita delle proprie buyer personas, è molto più semplice calarsi nella prospettiva del cliente e sapere quando e come un contenuto deve essere condiviso.

Contenuti sempre ottimizzati: la SEO

Prima di procedere alla creazione di un contenuto, occorre sempre chiedersi quali sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere, quale approccio è meglio adottare, a chi è rivolto il contenuto in questione e che tipo di canale viene usato per diffonderlo.  

Un contenuto digitale infatti deve essere sempre ottimizzato: con ottimizzazione dei contenuti si fa riferimento alla SEO (Search Engine Optimization) cioè quell’insieme di strategie e di pratiche volte ad aumentare la visibilità di un sito web, puntando a migliorarne la posizione nelle classifiche dei motori di ricerca. Ottimizzare i contenuti è un passo fondamentale perché fa sì che i contenuti siano utili e informativi per chi legge e facili da indicizzare e posizionare sul web.

Personalizzazione dei contenuti

Se nei rapporti di persona l’interazione è di per sé personalizzata, nel mondo digital non è così semplice: il rischio, infatti, è di veicolare l’idea di un’informazione generica e distaccata.

Per instaurare una relazione duratura con i propri clienti, invece, occorre gettare le basi per una comunicazione one-to-one: sulla base di uno studio approfondito del proprio target, bisogna creare contenuti unici che si differenzino dal resto delle informazioni che un utente può trovare online.

Nel mondo digitale, quanto più un’azienda si mostra interessata alla propria audience, migliorando i propri contenuti e rispondendo ad esigenze reali dei propri clienti, tanto migliore sarà la sua reputation online: l’88% dei consumatori infatti afferma che la presenza di contenuti personalizzati influisce positivamente nei confronti dell’immagine di un brand.

Empatia e approccio human

Bisogna sempre ricordarsi che i clienti sono persone: di conseguenza, mai dimenticare di entrare in empatia con loro, di calarsi nei loro panni per comprenderne bisogni e necessità.

L’Inbound marketing è volto a creare un dialogo diretto e interattivo con i propri utenti attraverso contenuti che siano informativi e rilevanti.

Ciò significa considerare, soprattutto se si tratta di strategie online, che i clienti sono persone in carne ed ossa che vogliono essere coinvolte in maniera empatica ed emotiva: a differenza del marketing tradizionale invasivo e unidirezionale, oggi un brand per avere successo deve sapere innanzitutto ascoltare i propri clienti per rafforzare stima e fiducia reciproche.

L’inbound marketing fa per te? Rimaniamo in contatto

Smart Web SEO, grazie alla propria esperienza nel settore, realizza strategie di inbound marketing personalizzate sulle necessità del tuo business, aiutandolo a crescere in armonia con gli altri obiettivi di marketing.