Come ottimizzare un contenuto per il web

L’importanza di possedere un proprio sito è oggi evidente: tuttavia, se questo non si posiziona tra i primi risultati su un motore di ricerca allora è del tutto inutile. Per questo motivo occorre ottimizzare il sito web e in particolare i contenuti, ovvero i fattori di cui Google e gli altri browser tengono più conto nella costruzione della SERP (Search Engine Results Page).

Cosa vuol dire ottimizzare un contenuto?

I contenuti di un sito web sono decisivi sia agli occhi dell’utente che a quelli del motore di ricerca: il posizionamento del sito, infatti, parte proprio dalla stesura di un testo in ottica SEO. Ma come si ottimizza un contenuto? Occorre seguire alcuni accorgimenti decisivi:

  • Keyword research: la ricerca delle parole chiave da inserire nei contenuti è il primo passo per ottenere il miglior posizionamento SEO. Fare questo passaggio non è importante solo per sapere quali keyword mettere nel contenuto, ma anche per conoscere i bisogni del pubblico, cosa cerca e cosa preferisce;
  • Title tag: una volta scelte le parole chiave, è fondamentale distribuirle correttamente nel contenuto. Per prima cosa occorre partire dal titletag ovvero il titolo di una determinata pagina web e che compare nello snippet della SERP: si tratta dunque del primo elemento del sito web che un utente vede quando naviga in rete e dotarlo delle parole chiave principali aumenta esponenzialmente la possibilità che venga cliccato dal potenziale cliente;
  • Meta description: si tratta di un marcatore fondamentale per attirare gli utenti perché fornisce il sito di una breve descrizione che riassume il contenuto della pagina web. Ottimizzare questa sezione con la parola chiave principale è dunque importantissimo. Inoltre, è consigliabile redigere una descrizione breve, composta da 1 o 2 frasi che riassumano perfettamente il contenuto della pagina web;
  • Struttura: infine, è necessario che la struttura del contenuto sia facilmente navigabile attraverso una struttura chiara e precisa. Nel caso in cui il testo sia molto lungo, è consigliabile dotarlo di un sommario attraverso cui l’utente può navigare liberamente all’interno del contenuto. Quest’ultimo, inoltre, deve contenere la keyword principale e quella secondaria ma sempre in modo naturale, così che il testo risulti scritto in maniera corretta e precisa: l’utente, infatti, non deve accorgersi di quali sono le parole chiave per cui il contenuto è stato ottimizzato.

Perché è bene ottimizzare un contenuto per il web

Nonostante Google e altri motori di ricerca stiano ponendo sempre più attenzione alla user experience, valorizzando quei siti che offrono agli utenti un’esperienza di navigazione facile e completa, i contenuti delle pagine web rimangono ancora lo strumento principale in ottica di posizionamento SEO. I contenuti sono lo strumento cardine per far sì che il proprio sito internet si posizioni tra i primi risultati su un motore di ricerca, aumentando così il traffico organico e i profitti.

In ogni caso, i contenuti sono fondamentali non solo per i browser ma anche per i visitatori della pagina web: dei testi affidabili, scritti bene e completi, in grado di rispondere perfettamente ai bisogni dei potenziali clienti, aumentano vertiginosamente l’affidabilità dell’azienda, migliorano l’esperienza dell’utente e incrementano notevolmente la fidelizzazione di questi ultimi verso il proprio brand.

Devi ottimizzare un contenuto? Restiamo in contatto

Se anche tu hai bisogno di migliorare il posizionamento SEO del tuo sito web attraverso l’ottimizzazione dei contenuti, il team di esperti di Smart Web SEO fa al caso tuo: grazie all’esperienza maturata come agenzia SEO a Milano in questo settore e alle grandi conoscenze teoriche e pratiche siamo in grado di guidare la tua attività in un’evoluzione digitale completa, partendo dalla stesura di contenuti orientati in ottica SEO ma pensati sempre per favorire la userexperience.